L’Aquila è dei tifosi…

“L’Aquila è della gente, delle persone che la amano senza chiedere in cambio niente”.

Questo il messaggio forte che i tifosi aquilani hanno voluto lanciare alla città e all’intero movimento.
L’Aquila calcio due estati fa è fallita per la terza volta in 24 anni e lo scorso anno, per la prima volta nella sua storia, si è ritrovata a giocare in Prima Categoria.

Così, spinti dall’amore viscerale per la squadra della propria città, dopo aver ideato e realizzato il nuovo simbolo de L’Aquila 1927 ed esserne diventati proprietari nell’Agosto del 2018 insieme all’associazione L’Aquila Mé Supporters Trust, lo scorso luglio la tifoseria rossoblu ha rilevato anche la società che, ad oggi, appartiene per la prima volta a tutti i tifosi aquilani.

Quest’anno il logo dello storico gruppo Red Blue Eagles 1978, sarà presente sulla maglia da gioco ufficiale de L’Aquila 1927 poiché contribuiranno a finanziare quasi completamente la stagione 2019/2020 del campionato di Promozione, grazie ad una raccolta “porta a porta” tra imprese cittadine, privati, piccoli imprenditori. 

Un duro lavoro, spinto da una passione ed un amore immenso per la squadra della propria città, a dimostrazione di come si possa fare calcio rispettando ogni singolo impegno preso e coinvolgendo l’intera città, con un progetto trasparente, PULITO, che parte dal basso e che non ha nè colori politici nè interessi personali, come purtroppo in passato è capitato a L’Aquila e come è capitato e capita in tante, tantissime altre squadre di tutta Italia tra dilettanti e professionisti.

Perché il calcio è di chi lo ama, perché il calcio è di chi lo rispetta.

Perché, come romanticamente ricordano i tifosi rossoblu, “la squadra della propria città è soprattutto della sua gente, delle persone che la amano senza chiedere in cambio niente”.

Articoli Correlati
Un giorno sei bello e giovane, spensierato, giochi in serie A e vai come un
Mi sono sempre chiesto di che sostanza fosse fatta la vita e, onestamente, una risposta
Se Ronaldo Da Lima è stato ed è uno dei calciatori più amati della storia
"Parla poco, ma ha le idee chiarissime..." Disse Gigi Riva di lui.   Cresciuto nelle
Quando l'outfit non era ancora di vitale importanza...   Essere Roberto Baggio... L'umiltà, la semplicità
Gigi Potacqui
Founder di Romanzo Calcistico. Appassionato di calcio, scrittura, film e carbonara. Il calcio è molto di più...
http://www.romanzocalcistico.org

Lascia un commento